Davvero interessante questo lungo articolo di Techologizer.com sulle “Segrete origini di Windows”: in un’intervista a Tandy Trower, che ha lavorato nella Microsoft dal 1981 al 2009, si possono rintracciare molte ghiotte notizie sulle decisione e le mosse strategiche che hanno portato il sistema di Redmond sulle scrivanie di innumerevoli utenti di personal computer, facendolo uscire dalla fase di “vaporware” che si stava iniziando a conquistare all’epoca…


Una schermata di Microsoft Windows 1.0
Quanta acqua passata sotto i ponti eh… ?
(Used with permission from Microsoft.)


Capire come le varie idee poi da noi “assimilate” e pensate come “normali” (tanto per citarne qualcuna, menzionata nell’articolo, la scelta di permettere “finestre sovrapposte”, l’idea alquanto discussa in MS, se includere o meno una versione “povera” di Word, chiamata Write…) non erano affatto le “uniche possibili”, ma quelle che hanno “vinto” tra un buon numero di opzioni alternative (e chissà ognuna di queste come avrebbe potuto cambiare questa storia…).

…insomma, per farla breve, penso che chiunque affascinato dalla storia dei sistemi operativi non possa che guardare con interesse a questa intervista 🙂

/ 5
Grazie per aver votato!

 238 letture su Stardust