Sì, veramente bella questa fotografia ad alta esposizione – acquisita dalla Stazione Spaziale Internazionale – che mostra il bagliore atmosferico della Terra, sullo sfondo di un meraviglioso cielo pieno pieno di stelle.

Una meravigliosa vista del nostro pianeta, immerso in un cielo pieno di stelle
Crediti: NASA, ESA/Andreas Mogensen

La foto è stata scattata il 21 gennaio di quest’anno. In quel momento, il celebre laboratorio orbitale si trovava a 258 miglia sopra l’oceano Pacifico, a nord-est della Nuova Guinea. Sulla sinistra si intravedono il modulo scientifico Nauka ed il modulo di aggancio Prichal (entrambi, realizzati dall’agenzia spaziale russa, Roscosmos).

Da quando è diventata operativa nel novembre del 2000, i vari equipaggi della stazione spaziale hanno acquisito migliaia di immagini di terre, oceani e dell’atmosfera della Terra (ma anche della Luna). Queste immagini sono preziosissime perché ci dicono come sta cambiando il nostro pianeta (che appare anche da questo punto di osservazione, ostinatamente sferico, nonostante alcuni la pensino diversamente), a seguito di eventi naturali e ad eventi dovuti all’attività umana.

Abbiamo insomma un punto di vista privilegiato per monitorare il nostro pianeta. Bisogna infatti a volte prendere le distanze da qualcosa, proprio per osservarla meglio. Per capire cosa sta accadendo, come si sta modificando, come sta crescendo, anche.

La Stazione Spaziale Internazionale ci insegna, insomma, che darsi uno spazio opportuno alcune volte è condizione necessaria per comprendere. Ancora una volta, imparare dallo spazio e da come noi stessi lo affrontiamo, rimane la strategia più feconda che possiamo adottare: anche per molte questioni, che diremmo, meramente terrestri.

Loading