Schiudo l’abbaino di notte e contemplo i sistemi sparsi pel cielo, / e ciò che vedo non è che l’orlo dei più remoti sistemi. / Oltre, sempre oltre essi spaziano, in perenne espansione, / in là, più in là, ognora più in là.

WALT WHITMAN, Canto di me stesso

Loading


Scopri di più da Stardust

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *