Blog di Marco Castellani

Mese: Agosto 2008 Page 1 of 2

Le Perseidi nel cielo di Vancouver…

Una bella fotografia di Vancouver acquisita di notte, con un obiettivo a largo campo, mostra le delicate “striature” dello sciame meteorico delle Perseidi…

“Le Perseidi sono uno sciame meteorico che l’orbita terrestre attraversa durante il periodo estivo. La pioggia meteorica si manifesta dalla fine di luglio fino oltre il 20 agosto, e il picco di visibilità è concentrato attorno al 12 agosto, con una media di circa un centinaio di scie luminose osservabili ad occhio nudo ogni ora dalla Terra. Ciò rende questo sciame tra i più rilevanti in termini di osservabilità tra tutti quelli incrociati dal nostro pianeta nel corso della sua rivoluzione intorno al Sole.” (da Wikipedia)

Il sito di APOD ospita una bella immagine della città canadese di Vancouver, con i delicati filamenti prodotti in cielo dall’attraversamento dello sciame meteorico delle Perseidi…


http://antwrp.gsfc.nasa.gov/apod/ap080816.html

/ 5
Grazie per aver votato!

 282 letture su Stardust,  2 oggi

Quando la luna si nasconde (un poco…)

Il sito APOD ospita una interessante fotografia della recente eclisse parziale di luna, che è stata visibile anche dall’Italia…

Anche il sottoscritto ha potuto ammirare l’eclisse avvenuta pochi giorni fa (da un paese nell’Appennino, Ovindoli), anche se la camera del telefonino non è stata abile nel cattuare una foto decente. Se qualcuno avesse delle fotografie, possono essere postate in GruppoLocale o nel forum collegato: in caso, mandate un mail a marco @ gruppolocale.it ! 🙂

Nel frattempo, APOD ci propone una buona fotografia acquisita dalla Francia…


http://antwrp.gsfc.nasa.gov/apod/ap080821.html

/ 5
Grazie per aver votato!

 764 letture su Stardust,  4 oggi

I “tentacoli” della galassia NGC 1275…

Il Telescopio Spaziale Hubble ha trovato la risposta ad alcuni interrogativi che duravano da molto, osservando gli immensi ma delicati filamenti intorno alla galassia attiva NGC 1275…

… la cui forma è decisamente influenzata dai forti campi magnetici intorno alla galassia. E’ al momento il più deciso esempio dell’influenza dei campi magnetici extragalattici su questa scala, dicono i ricercatori…


SpaceTelescope Press Release

/ 5
Grazie per aver votato!

 666 letture su Stardust,  4 oggi

Identi.ca, il quasi-clone di Twitter…

E’ da un pò attivo il servizio di microblogging chiamato Identi.ca; partito in modalità molto essenziale, sta aggiungendo via via interessanti peculiarità (tra cui i tag, più di recente). E’ molto simile come struttura al famossimo Twitter (che ha avuto diversi problemi in tempi recenti, dovuti al sovraffollamento dei suoi server), ma è open source, e se ben capisco consentirebbe di decentralizzare i servizi, almeno in teoria, ovviando al problema che affligge Twitter ovvero la scalabilità.

Diventerà un’alternativa credibile e concreta? Vedremo. Intanto una mossa furba, anzi molto furba, l’hanno fatta: hanno implementato e pubblicato delle API similissime a Twitter, invogliando dunque gli sviluppatori di vari client di Twitter (ve ne è una miriade) ad estendere il supporto anche per Identi.ca. E i risultati, in pochi giorni, hanno mostrato la valdità di tale scelta.

Oh, a proposito: io sono qui (mostly in English, almeno per ora…)

/ 5
Grazie per aver votato!

 433 letture su Stardust,  3 oggi

Hubble ci regala fuochi d’artificio stellari per la sua centomillesima orbita!

Per la commemorazione del completamento della centomillesima orbita del telescopio spaziale Hubble, è stata acquisita una immagine
di una spettacolare regione di intensa formazione stellare, vicino all’ammasso stellare NGC 2074…

L’immagine rilasciata da Hubble in occasione della centomillesima orbita completata (nell’arco di diciotto anni di attività)
è centrata su una piccola porzione di nebulosa vicino all’ammasso stellare chiamato NGC 2074 (nella parte alta a sinistra della foto).




L’immagine della zona di intensa formazione stellare

Credits: NASA, ESA, and the Hubble Heritage Team (STScI/AURA)

La regione è una zona di “fuochi d’artificio” continua data dalla nascita di una grande quantità di nuove stelle, fenomeno
probabilmente innescato dall’esplosione di una supernova nelle vicinanze della nebulosa stessa. La zona si trova a circa
170.000 anni luce di distanza dalla vicina nebulosa Tarantola,
una delle regioni di più intensa formazione stellare nel
Gruppo Locale di galassie. L’immagine è recentissima, essendo stata acquisita appena poche ore fa,
con la Wide Field Planetary Camera 2
a bordo di Hubble. I colori indicano emissioni da parte di atomi di zolfo (in rosso), da parte di
idrogeno brillante (verde) o di ossigeno (blu).



HubbleSite Press Release


Iscriviti alla newsletter settimanale di GruppoLocale!

/ 5
Grazie per aver votato!

 288 letture su Stardust

Se la luna si nasconde…

Sabato 16 agosto vi sarà una eclissi parziale di luna: un’occasione per alzare gli occhi al cielo notturno (se non troppo “mascherato” dalle luci di città), ma anche per diventare “reporter celesti” per una notte…

Sarà infatti sufficiente realizzare una foto (anche con il telefonino, in mancaza di altro) oppure anche un disegno, e poi caricarlo sul sito GuardaCheLuna, che l’INAF (L’Istituto Nazionale di Astrofisica, insomma quello che tra l’altro… dà lo stipendio al sottoscritto!) propone per condividere emozioni ed impressioni dell’evento.


Nel sito è già possibile ottenere informazioni sulle modalità di osservazione, in modo da non farsi cogliere “impreparati” dall’evento.

http://www.guardacheluna.com/
/ 5
Grazie per aver votato!

 579 letture su Stardust,  6 oggi

Peace & relax


Peace & relax
Inserito originariamente da marco rubini

No.. questa è troppo bella, che la voglio davvero acchiappare per metterla nel mio blog!

Certo devo dire che da un pò non lo aggiorno con la frequenza che vorrei e che meriterebbe (mia figlia ad esempio mi batte di molto; se poi facciamo a gara nel numero dei commenti…….. perdo alla grande!!)

Il fatto è che.. insomma se vogliamo, le solite scuse: il lavoro, la famiglia, gli impegni, le cose da fare che non mancano mai… Sarà questo, sarà altro chissà. Sarà che magari a volte mi accontento di mandare qualche messaggio su Twitter, che si fa prima: certo, manca l’approfondimento, manca la riflessione, sono solo brevi appunti quelli inviati dal microblog.

Sarà forse che sono sempre un pò “ritroso” nel parlare di me.. ecco qui la cosa: che ogni volta che si scrive si fa un pò il punto sulla propria situazione, e certe volte preferisco attendere, aspettare che il contesto si metta a fuoco; magari ha cose in movimento, in definizione, in attesa di chiarimento. Soprattutto nell’età di mezzo che lo scrivente si trova a percorrere; a volte c’e’ il bisogno di lasciar sedimentare, sensazioni, stati d’animo, sorprese ed attese. E uno aspetta. Ma scrivere è sempre terapeutico e salutare; anche le volte che come questa uno scrive ma senza sapere bene dove va a parare. Chissà.

Insomma che dire, scritti leggeri di mezz’estate, quando magari uno è arrivato al lavoro presto e si sentirebbe di stare davanti ad uno scenario di bella natura come nella foto!

/ 5
Grazie per aver votato!

 250 letture su Stardust,  2 oggi

Quasi centomila….


Ogni 97 minuti, il Telescopio Spaziale Hubble completa un’orbita intorno al nostro pianeta. Ora, dopo ben 18 anni di attività, il numero delle orbite effettuate sta per raggiungere il considerevole numero di centomila (e tanto per celebrare l’evento, regala delle “vere” foto!) …

L’evento del raggiungimento della centesima orbita sarà celebrato anche regalando una foto speciale ad alcuni fortunati che avranno inserito il proprio indirizzo nell’apposito form sul sito di http://hubblesite.org (io l’ho appena fatto, se vincessi vi faccio sapere..!).

Sul sito stesso è stato allestito un ameno “contatore di orbite”, che al momento di scrivere questo post è sul valore di 99.940. Dunque giusto una sessantina di altre orbite… 😉

http://hubblesite.org

/ 5
Grazie per aver votato!

 594 letture su Stardust,  4 oggi

Page 1 of 2

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén